PALIO SIENA POLITICA PALIESCA E FANTINI

PALIO SIENA: COSA E’ CAMBIATO NELLE MONTE DEI FANTINI APETTANDO L’ESTRAZIONE ?

25 Maggio 2022

Facciamo un giro prima dell’estrazione nel mondo Palio per vedere cosa può essere cambiato dopo certi avvenimenti. Domenica il sorteggio, ormai sapete, di sei contrade e il quadro assumerà una sfumatura più precisa e le “ambiguità” finiranno e si dovrà prendere delle vie precise. Anche la politica paliesca diventerà più chiara a seconda delle contrade che usciranno dando più ad una o all’altra fazione possibilità intesa come fantini e contrade, intanto vediamo come sembra ora facendo il solito giro partendo dal Valdimontone, a cui è cambiato poco o nulla dal precedente scritto, come per il Nicchio costretto alla “panchina” forzata a Luglio. CLICCA QUI
Nicchio il discorso è il solito al momento per questa contrada, a Luglio è in “panchina” forzata.  CLICCA QUI
Il Leocorno sebra stia riuscendo a consolidare il rapporto con Bartoletti, strizzando però sempre l’occhio inevitabilmente all’Atzeni parlando di Big, mentre troviamo forte Sebastiano Murtas e Andrea Coghe è una possibilità, senza dimenticare, e specialmente dopo la bella vittoria raggiunta con Zia Zelinda domenica scorsa, Dino Pes, e tra l’altro l’ultimo Palio che fece nel Leco fu molto positivo, Francesco Caria potrebbe esser entrato nei discorsi in certe situazioni visto l’avvicinamento di altri ad altre contrade. CLICCA QUI
La Civetta
ha in Giuseppe Zedde il suo Big ma zitto, zitto capitan Lorenzetti un discorsino con il Tittia lo fa visto l’avvicinamento di Bartoletti al Leco. Dopo il temporaneo infortunio di Carboni la Civetta ha rivolto le attenzioni ad Alessio Migheli che è diventata una possibile monta assieme ad Enrico Bruschelli, anche se sembra più lontano non credo però che Pusceddu lo sia poi così tanto alla fin della fiera quando ci sono interessi di contrade… CLICCAQUI
Giraffa qui non è cambiato nulla dall’ultimo scritto, quello è il giro ed è sempre più forte la voglia di Arri. CLICCA QUI
Bruco stesso discorso con l’aggiunta di Sebastiano Murtas che appare sempre più vicino in seconda battuta, per il resto vale il discorso fatto nel precedente articolo; l’ultima prestazione di Bellochio ha messo più idee a Manganelli? E’ probabile di si.. Per i cavalloni come già scritto e Capitan Manganelli dovrà lavorare ma sempre forte della situazione non ricattabile del Bruco CLICCA QUI
Lupa vale anche qui i discorsi già fatti, si deve però guardare e fare attenzione all’Istrice che tenta d’impedire e di riprendersi Pusceddu, Celesti si farà fregare? Ma…. CLICCA QUI
Istrice Carlo Sanna sembra il più accreditato come già scritto ed il giro dei fantini è quello già scritto e non è cambiato in pratica nulla, la novità può essere quello scritto sopra su Pusceddu. CLICCA QUI
Drago Andrea Coghe e i discorsi già fatti anche se su Coghe si son lanciati in diversi ultimamente e quindi potrebbe cambiare qualche gerarchia anche se questa contrada problemi non ne ha, può andare con i Frati e zappar l’orto; visti i precedenti forse la monta meno probabile è quella di Arri per Capitan Gotti ma per il resto… CLICCAQUI
Oca già fatti i discorsi e confermati, anche lei è forzatamente in “panchina” CLICCA QUI
Selva idem quello è, il discorso già fatto anche se forse andrà aggiunta una bella occhiata che sta dando con insistenza a Federico Guglielmi. CLICCA QUI
Aquila certo è che Giuseppe Zedde è andato fuori dalle sue corde, a meno che il Palio e i rapporti davvero impazziscano…
Per il resto quello che scrissi e quello che tutt’ora è, Lorenzini sembra dorma sogni tranquilli. CLICCA QUI
Pantera la partenza è Elias Mannucci, con il cavallone? Già detto, Bartoletti o Zedde, poi vale anche qui i discorsi già fatti, l’aggiunta è probabilmente Valter Pusceddu. CLICCA QUI
Chiocciola Mattia Chiavassa potrebbe essere se proprio non c’è cavallo, ma mi risulterebbe un forte avvicinamento anche ad Enrico Bruschelli ultimamente. Poi con i cavalloni naturalmente Giuseppe Zedde e Jonatan Bartoletti come da precedente articolo. CLICCA QUI
Tartuca anche per lei i discorsi fatti nell’altro articolo, tutto fermo, anche la Tartuca forzatamente in “panchina” a Luglio. CLICCA QUI
Onda il solito giro scritto e il discorso è e rimane quello con l’idea principale di Arri se non va Atzeni o Sanna. CLICCA QUI
Torre l’assenza forzata di Carboni a Luglio ha fatto mettere i piedi in testa a Capitan Ricci che è corso a cercar riparo perdendo una monta affidabile come lui e questo lo ha portato a rafforzare il rapporto con Andrea Coghe e credo con Enrico Bruschelli, fermo restando la prima monta di Bartoletti con cui la Torre pare abbia un rapporto veramente forte e, come scritto precedentemente difficile anche se non impossibile la monta di Zedde con cui il rapporto si è sicuramente rafforzato, il cerchiobottismo per Gingillo credo non possa più esistere. Con Valter Pusceddu dopo la perdita temporanea di Carburo il rapporto è tornato inevitabilmente forte visto anche il bel rapporto tra i due fantini. CLICCA QUI
Questa è l’analisi che mi è venuta fuori dopo certi accadimenti.
Pier ma Silvano Mulas qualcuno domanderà?
Credo che rimanga dov’è, alle regolari, non avendolo mai visto, però ricordiamoci anche che il Palio insegna: mai dire mai…

Pier

 


Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

Brontolodicelasua partner di Radioidea TV

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR