PALIO SIENA POLITICA PALIESCA E FANTINI

PALIO SIENA: PARLIAMO DEL DRAGO, CHI COME PERCHE’

13 Gennaio 2022

Capitan Jacopo Gotti non ha perso con la scomparsa di Mari, ciao Andrea, solo il suo fantino di riferimento, ma anche e sopratutto un amico di sempre.
Ragionare sulle contrade diventa relativamente “facile” perché quello è al momento e, solo dei colpi di scena, tra l’altro sempre possibili, potrebbe far cambiare qualcosa. Il Drago è in una posizione di “comodo” non dovendo pensare a nessuna rivale ma solo a se stesso e quindi il suo movimento è più libero anche se i rapporti rimangono e sono importanti perché alla fine vincere da soli il Palio non è mai cosa facile, anzi… e il dare e l’avere ne è una sua componente importante se non basilare.
Il giro dei fantini è quello scritto l’anno scorso con la sola dolorosa assenza di Brio.
Possiamo aggiungere ad Andrea Coghe che sembra la monta più probabile per il Drago, quella di Enrico Bruschelli con cui Gotti pare abbia rafforzato i rapporti riconoscendolo fantino con cliscè idoneo per la sua Contrada; mentre bisognerà poi vedere se Gotti e i suoi andranno più forte su Bartoletti o Zedde, questo a seconda tra quale dei due gli daranno più certezze e credo lo sapremo solo dopo l’estrazione delle Contrade, anche se loro due più o meno…
Come scritto l’altra volta anche Valter Pusceddu, ci potrebbe stare in certe situazioni, mentre Elias Mannucci sembra essere più per altre strade dall’ultimo articolo fatto su questa Contrada.
Un fantino debuttante? Il Drago lo ha rifatto e con profitto, un nome?
Posso dire Rocco Betti, vediamo se debutterà qualche ragazzo in questo 2022  anche se il momento particolare no è dei più propizi per loro.

PIER

@Riproduzione Riservata

Brontolodicelasua partner di Radioidea TV

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR