PALIO LEGNANO 2021

FEDERICO GUGLIELMI VINCE IL PALIOTTO DI LEGNANO, UN BEL 10 E LODE

28 SETTEMBRE 2021
Alla fine siamo arrivati a ragionare dopo le immagini trasmesse da Legnano e grazie al Gran Maestro il Dott. Giuseppe La Rocca che ci ha permesso poi di trasmettere in diretta la finale del Memorial Favari.
L’organizzazione a Legnano è dura da criticare, la mentalità è quella del Nord, quella del fare e ci siamo trovati di fronte a cose ben sistemate per il Paliotto del Venerdì e poi del Palio della Domenica che ne parleremo poi in altro scritto.
Anche  “L’Arabo va in Paradiso” potrebbe essere il titolo di un film visto la bella dimostrazione che ha dato il fondo arabo Ares Elce sia in batteria che in finale vinta benissimo da lui con un grande Federico Guglielmi in groppa che bissa per S’Ambrogio ancora una volta la vittoria del Memorial dopo l’ultimo corso e vinto nel 2019 anche se quello non con i cavalli mezzosangue.
Andiamo per analisi di batterie e finale in ordine.
La prima batteria vedeva: S. Martino Antonio Mula su Zenios–S’Ambrogio Federico Guglielmi Ares Elce–Legnarello Miscel Putzu su Peter Pan–S’Erasmo Sebastiano Murtas su Settantuno–
Vanno fuori forse i più attesi S’Erasmo e Legnarello, i cavalli non hanno proprio legato con la pista è sembrato questo vedendo. Passano S. Martino e S’Ambrogio nell’ordine, il cavallo di S. Ambrogio ha fatto vedere subito di trovarsi bene nella pista.
La seconda batteria vedeva: Flora Rocco Betti su Boston Giorge–S. Bernardino Alessandro Chiti su Ambra da Clodia–S. Magno Marco Bitti su Hakara Trois–S. Domenico Jacopo Pacini su Vis a Vis
Va fuori la Flora e S. Magno, quest’ultimo è vittima dell’andata a dritto della Flora che lo coinvolge colpevolmente anche se il fantino della Flora Betti, ha anche lui poche colpe perché tradito dal proprio cavallo; i due di testa S. Bernardino e S. Martino vanno in finale in solitaria.
La finale: S. Martino Antonio Mula su Zenios–S’Ambrogio Federico Guglielmi Ares Elce–S. Bernardino Alessandro Chiti su Ambra da Clodia–S. Domenico Jacopo Pacini su Vis a Vis-
Nonostante la caduta al canape per una falsa partenza senza conseguenze alcune per cavallo e fantino,  Ares Elce si fa riprendere poi subito. Alla partenza buona va in testa proprio S’Ambrogio Guglielmi ed Ares Elce seguito dal forte cavalo
Vis a Vis  di S. Domenico con Pacini ma ne lui e ne gli altri nulla possono contro il cavallo e il fantino di testa che vincono netti. Bravissimo Federico a gestire il suo Ares Elce che  risponde sempre presente alle sue richieste e il bravo fondo arabo mette dietro cavalli importanti, ecco “L’Arabo va in Paradiso”

Guglielmi conferma la sua crescita e la maturità acquista di fantino pronto al grande passo.
Si porta a casa il dieci e lode per come ha gestito il tutto e Ares Elce si accredita punti per il futuro ricordando che è lo stesso Federico a tenere giornalmente e preparare questo Saurino. Ormai è risaputo, mi fa però piacere ricordare che nei festeggiamenti e sceso dalle spalle di un contradaiolo Federico s’inginocchia e chiede a Giulia di sposarlo!!  Giulia, come dico in cronaca una figura fondamentale nella vita e nella crescita di Federico, una ragazza su cui può contare e che sta facendo sacrifici quanto lui per andare avanti e queste vittorie le ripagano entrambi; il si alla richiesta di Federico è stato inevitabile tra le lacrime di felicità BUON VITA RAGAZZI FELICITA’ !!!


Complimenti alla Contrada S’Ambrogio al nuovo capitan Mattia Landi al suo gruppo Palio, a Federico, a Giulia, ad Ares Elce da noi di Brontolo.

Pacini S. Domenico prova ad attaccare ma non c’è nulla da fare. Sei e mezzo
S. Martino Mula anche lui prova ma il cavallo alla sua prima esperienza di batteria e finale, mi pare di ricordare, non gli va forte come nella batteria, la famosa esperienza…. Sei
Chiti S. Bernardino anche qui non ripete la batteria e lo vedo lontano dai primi. Sei per la finale presa.
Gli altri ragazzi prendono tutti cinque, anche se come scritto sopra hanno responsabilità limitate, i cavalli non hanno proprio risposto alle loro aspettative, mentre per Bitti S. Magno ancora meno responsabilità essendo stato coinvolto senza colpe nella caduta. Quindi è senza voto ma non per demeriti, ma è “in-giudicabile”
Mossiere Renato Bircolotti: sempre preciso e gestisce bene le fasi della mossa otto e mezzo
Alla prossima Pier Camillo

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR