Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
<br>Vai a tutti i filmati cliccando sotto su YouTube Youtube_icon_logo

CCCCCCCC

<br>
PALIO SIENA LUGLIO 2020

PALIO DI SIENA STRATEGIE, GIRA TANTO SU MARI FANTINO DEL BRUCO O NO

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

24 SETTEMBRE 2019

Arrivo tardi, la sera, mi sono ripreso, ma ancora non sono in formissima, debolucci come diciamo noi, comunque dopo aver fatto un bel riposino pomeridiano, il mio canino rincoglionito dalla demenza senile non mi fa dormire la notte, andiamo a fare qualche ragionamento, perché, come vi ho detto ci sarà da scrivere quest’inverno. Tanto potrebbe girare proprio su Andrea Mari, se riconfermerà o meno il suo rapporto con il Bruco di fantino di contrada. Ancora non si sa nulla, capitan Manganelli e Mari sin dall’anno scorso ci hanno fatto vedere che questo matrimonio arriverà, se arriverà, solo dopo che avranno valutato il tutto, sia da una parte, che da un’altra, perché è un impegno “pesante” che implica tanti fattori e quindi il ragionamento sarà attento e fatto con calma. “Ingerenze” da parte di altri? Certo che qualcuno ci proverà! Oca per esempio Mari fantino del Bruco la Torre avrebbe più difficoltà a montarlo anche se oggi chiaramente Bartoletti e più che vicinissimo alla Torre, ma sapete ormai come la penso sui due, fantini diversi che montano cavalli diversi e quindi sono compatibili. Ecco la possibile ingerenza dell’Oca per quel che può fare. Il Valdimontone, anche lui ha l’interesse di stopparlo Mari, nelle sue corde ha Zedde e Bartoletti anche se ha tanta voglia di mettere il giubbetto proprio a Mari, ma mentre Bartoletti e Mari sono diversi, lo stesso non si può dire di Zedde e Brio, vi ricordo che con Zedde questa contrada ha un rapporto chiaramente forte, molto forte, per i motivi chiari a tutti… La Lupa stessa piacerebbe vederlo ancora fantino del Bruco, Mari, L’Istrice avrebbe difficoltà maggiori a montarlo nonostante l’alleanza.

Così potremmo ragionare ancora anche con altre contrade, aggiungendo per esempio anche la Tartuca. Vedete quanto avranno da ragionare Manganelli e Mari per riconfermare l’accordo? Quindi Brio è il centro delle strategie paliesche che si possono muovere in un modo o in un altro. Intanto sornione se ne sta li, il Tittia che forte del suo cappotto controlla tutto e poi sposterà certe sue scelte in un modo o in un altro anche perché vi ricordo che sia il possibile cambio di qualche capitano che le sanzioni potrebbero avere un ruolo importante in tutto questo. Lo stesso Bartoletti se ne sta tranquillo con le sue contrade e forte di una come la Torre in più ormai conclamata. Questo parlando dei Big che tanto sapete che gira poi tutto intorno a loro nel bene e nel male. Carlo Sanna, come Andrea Coghe, mi rifiuto di credere che siano quelli dell’ultimo palio, gli vedo altro sinceramente. Un altro che non è quello di Luglio è Elias Mannucci che son sicuro troverà il riscatto. Questo per citare quelli che proprio bene non sono usciti. Tutti fantini assieme al nuovo entrato Stefano Piras saranno nei discorsi assieme a Siri di una certa parte di contrade. Vedremo poi anche gli altri strada facendo. Gigi Bruschelli è nell’occhio del ciclone delle sanzioni dopo Luglio e aspettando quelle d’agosto. Come si dice: morte tua vita mia e questo potrebbe calzare a pennello ad Enrico Bruschelli che con la possibile squalifica di Trecciolino potrebbe finalmente trovare l’anno prossimo il suo palio del riscatto. Anche qui vediamo chi si sentirà di dare questa possibilità a Bellocchio che in un certo qual modo si può meritare vista la giovane età e credo si giocherà se non tutto tanto, il dente avvelenato e le capacità ce le può avere quindi, auguri. Vedete quanta roba c’è? Questo è un piccolo assaggio dell’inverno che ci aspetta per cercare di ragionarle tutte, vediamo se ci riusciremo.

Alla prossima Brontolo

blank_ad2

Terzani Ceramiche

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

 


Autore

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Lascia un Commento