1-COMUNE DI SIENA 2024

Siena: Convenzione Banda Città del Palio-&-Progetto Musicale Scuole d’Infanzia Comunali-&-Pietre d’inciampo

8 febbraio 2024

Durante la riunione di oggi, giovedì 8 febbraio

La giunta approva la convenzione con la Banda Città del Palio

La giunta comunale, nella giornata di oggi, giovedì 8 febbraio, ha approvato la convenzione tra il Comune di Siena e la Banda Città del Palio per il triennio 2024/2026, su proposta del Sindaco di Siena Nicoletta Fabio. Il documento rinnova l’accordo precedente, che ha avuto validità per il triennio 2021/2023.

La Banda Città del Palio – si legge nella convenzione – si impegna a mantenere efficiente il complesso bandistico, partecipando con propri strumentisti alle manifestazioni cittadine, alle celebrazioni legate allo svolgimento di tutte le fasi del Palio (anche straordinario), ivi compreso l’allestimento della Fanfara del Palio, al mantenimento e sviluppo della propria scuola di musica, all’allestimento di concerti pubblici gratuiti per la cittadinanza e a quanto, secondo le tradizioni e gli usi, ha ispirato in passato la partecipazione della Banda Città del Palio alle cerimonie e alle ricorrenze nelle quali il Comune interviene con il proprio Gonfalone”.

“In particolare – afferma la convenzione – la Banda assicura, altresi, la partecipazione di settanta elementi (soci – strumentisti) per la composizione della Fanfara e degli altri figuranti in occasione del Corteo Storico dei Palii di luglio e di agosto, nonché la presenza di due tamburini presso il Verrocchio, durante le prove ed il Palio. Al fine di consentire alla Banda I’assolvimento degli impegni assunti con il presente atto, I’amministrazione comunale si impegna a comunicare le cerimonie, le ricorrenze o le occasioni nelle quali il Comune interviene con il proprio Gonfalone entro trenta giorni dallo svolgimento degli eventi stessi. In caso di urgenza il Comune si impegna a richiedere l’intervento della banda con preavviso minimo di tre giorni. La Banda Citta del Palio si impegna altresì all’effettuazione, con tutti i suoi elementi, di due concerti in Piazza del Campo, il 30 giugno ed il 14 agosto nelle ore serali. La Banda provvederà a sistemare la zona occupata dagli strumentisti, oltre a provvedere all’organizzazione complessiva del concerto-spettacolo, anche, se del caso, ricorrendo a sponsorizzazioni, che dovranno essere tempestivamente portate a conoscenza dell’Amministrazione Comunale. Analogo impegno viene assunto dalla Banda per l’effettuazione di un concerto il 2 giugno, in. luogo da individuarsi, di volta in volta, d’intesa tra le parti”.

Il Comune di Siena – si legge nella convenzione allegata alla delibera – in considerazione del riconosciuto valore culturale e sociale dell’attività svolta dalla Banda Città del Palio, del suo ruolo all’interno della comunità cittadina, quale veicolo di tradizioni nel campo musicale e di socializzazione attraverso il linguaggio musicale, riconosce alla stressa un contributo annuale di 24mila euro per tutta la durata della convenzione. Il contributo è finalizzato a garantire la continuità dei valori perseguiti dal complesso bandistico, lo sviluppo dell’attività dello stesso e della sua scuola di musica e la costante collaborazione con l’amministrazione comunale”.
===================================
8 febbraio 2024

Approvato dalla giunta comunale oggi, giovedì 8 febbraio, su proposta dell’assessore Loré

Sciubidà”, via al progetto musicale con Siena Jazz nelle scuole d’infanzia

Un contributo annuale all’associazione “Siena Jazz Accademia Nazionale del Jazz” per la realizzazione del progetto “Sciubidà, progetto di propedeutica musicale per le scuole dell’infanzia” per l’anno 2024. E’ quello approvato oggi, giovedì 8 febbraio, dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore ai servizi all’infanzia Lorenzo Loré.

Il progetto è rivolto alla sei scuole d’infanzia comunali di Siena con il fine di “promuovere un percorso di alfabetizzazione musicale volto a sostenere, nelle bambine e nei bambini partecipanti, lo sviluppo psicomotorio, affettivo ed emotivo, creativo, relazione e di coordinazione dei movimenti”. “Il progetto di Siena Jazz – spiega l’assessore Loré – ha come obiettivi formativi quello di sviluppare la sensibilità uditiva, l’espressività vocale, il senso ritmico, l’espressione corporea, oltre che favorire il rapporto con gli strumenti musicali e stimolare la conoscenza musicale e l’educazione all’ascolto. ‘Sciubidà’ prevede la realizzazione di un laboratorio di propedeutica musicale, un ciclo di incontri con le sei scuole d’infanzia comunali, condotti da maestri di musica diplomati presso i corsi accademici di Siena Jazz. Ogni incontro interesserà una singola sezione della scuola a settimana, da questo mese fino ad aprile, per un totale complessivo di dieci incontri per sezione. Mi preme anche sottolineare l’attuazione delle linee pedagogiche europee e nazionali anche attraverso questa con la prestigiosa Accademia del Jazz”. Il Comune riconoscerà a Siena Jazz un contributo di 6mila 400 euro.
==============================
8 febbraio 2024

Lo ha deliberato la giunta comunale durante la riunione di oggi, giovedì 8 febbraio

“Pietre d’Inciampo” a Siena, approvata l’adesione

La giunta comunale di Sienanella seduta di oggi, giovedì 8 febbraio, ha approvato l’adesione al progetto “Pietre d’Inciampo” nel territorio comunale, su proposta del vicesindaco Michele Capitani.

La giunta ha deliberato, in particolare, “di aderire al progetto e approvare l’installazione delle Pietre d’Inciampo nel territorio della città di Siena, in memoria di tutte le vittime della deportazione nei campi di concentramento nazisti, indipendentemente dal credo religioso, appartenenza politica, origine etnica, nazionalità, orientamento sessuale” e “di concedere l’utilizzo del territorio comunale per l’installazione delle pietre d’inciampo senza onori e stabilire che le spese per la realizzazione delle singole pietre e per l’intervento dell’artista saranno sostenute dai soggetti richiedenti l’installazione”. “L’apposizione delle pietre – continua la giunta – avverrà su richiesta dei familiari delle vittime o altri soggetti ed enti accompagnata da idonea documentazione, da presentare alla Commissione toponomastica del Comune di Siena. Al fine di verificare i presupposti delle richieste, il Comune si potrà avvalere del patrimonio di conoscenze e memoria della Comunità Ebraica”. Il Comune provvederà ai lavori preparatori e di posa in opera sulle aree di circolazione e all’eventuale manutenzione, individuando a tal fine gli uffici preposti. Inoltre la posa delle pietre sarà effettuata previo rilascio da parte della Sovrintendenza.

Le “Pietre d’Inciampo” sono un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig per depositare nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee una memoria diffusa dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti. Tale progetto ha avuto inizio nel 1992 e consiste nell’incorporare nel selciato stradale delle città, davanti alle ultime abitazioni delle vittime di deportazioni, dei blocchi in pietra ricoperti da una piastra di ottone posta sulla faccia superiore. Attualmente a Siena sono presenti due “Pietre d’Inciampo” in via Fiorentina, dedicate a Giacomo Augusto Hasdà (Livorno, 8 agosto 1869 – Auschwitz, 14 novembre 1943) e Ermelinda Bella Segre (Trino, 20 dicembre 1875 – Auschwitz, 14 novembre 1943). Giacomo Augusto Hasdà fu rabbino capo di Pisa dal 1907 ininterrottamente sino al 1943. Con la moglie, Ermelinda Segre è arrestato il 6 novembre 1943 a Siena, in località Stellino, dove si erano rifugiati; tre giorni dopo la coppia è deportata da Bologna ad Auschwitz, dove vengono uccisi all’arrivo.

 

 

Tags

About the author

Pier Camillo Pinelli

Ex Fantino, ora Editore e Direttore responsabile di questo Giornale online e la penso così: "per farsi dei nemici non è necessario dichiarare Guerra, basta dire quel che si pensa" (Martin Luther King)
per mail: piercamillopinelli@gmail.com

Add Comment

Click here to post a comment

Brontolodicelasua partner di Radioidea TV

Ultime Notizie

BRONTOLO NEWS WEB TV

SPONSOR

Categorie articoli

SPONSOR