PALIO AGOSTO SIENA 2022

PALIO SIENA AGOSTO: COME HA VISTO E “VALUTA” LE ACCOPPIATE PIER

16 Agosto 2022

Si prospetta un bel Palio per quello che abbiamo visto, cavalli equilibrati, i nuovi bene anche se forse Arestetulesu avrebbe avuto bisogno di un anno in più ma i numeri per il futuro li ha, poi vedremo.
Fantini che fanno un pochino i birichini forzando le mosse ma domani credo e spero sia un’altra cosa, il rassicurante Bartolo Ambriosione probabilmente gli metterà i puntini sulle i domani alla segnatura dei fantini.
Qualche sorpresa sulle monte, lo scarto di Tale e Quale perché era l’unico che spostava gli equilibri, cosi si è capito, anzi ho capito, parla con quello e parla con quell’altro, tanti discorsi mi hanno fatto anche capire molte cose che affronteremo nell’inverno.
Siena è spettacolare, il Palio è immenso in tutto e vedere quella Piazza così ti riempie il Cuore.
L’Aggeggio ha provato ancora una volta a farlo, ma anche gli altri non male, qualcosina da capir bene c’è e lo scopriremo solo vivendo, come dice la canzone.
Bene, andiamo a vederci contrada per contrada con il pensiero di Pier considerando nei voti anche la situazione generale “politica” io faccio sempre il giro per non scordane nessuno, sapete l’età, oggi pomeriggio sono stato davvero male con un problema intestinale che mi sta, spero, passando in serata altrimenti son guai per me visto quel che ho da fare in questi giorni a venire.

Valdimontone Gisuè Carboni e Solu Tue Due: capitan Marchetti dopo che, giustamente, Bartoletti prende la via di San Marco e Zedde a sorpresa va in Vallerozzi, e viene da domandarsi ma poi così a sorpresa o forse questa cosa ha portato alla fine dei vantaggi pur sacrificando un bravo Bruschellino?
Giosuè Carboni si sta trovando bene con questo cavallo e ha l’occasione per fare un Palio interessante, anche perché Solu appare in forma e “riposato” dovrà essere molto bravo in partenza perché sembra di vedere più svelto Zio Frac. Carburo sa di dover provare a vincere ed è laq cosa cui tiene di più ma allo stesso tempo l’occhio al Nicchio è doveroso. 7

Nicchio Stefano Piras
e Zio Frac : capitan Bruni non si è sorpreso della scelta del Tittia che ritiene inferiore Zio Frac a certi cavalli ed ha montato forse il fantino più giusto per questo cavallo che, una volta cambiata imboccatura sembra ci si stia trovando bene.
Carlo Sanna? Era la monta più probabile ma aveva in testa Tabacco e li è andato.
Nelle prove Zio Frac ha dato l’impressione di essere più svelto di Solu Tue Due e quindi Scangeo tenterà la fuga anche lui con l’occhio sempre al Montone. Sembra abbia superato bene gli infortunio ed è pronto a giocarsela. 8 è sempre il cavallo che ha vinto a Luglio

Leocorno Giovanni Atzeni e Violenta da Clodia: capitan Bari ha preso la palla al balzo ed ha montato il Tittia su una cavalla ritenuta vincente, che gli vuoi dire? Poi vedremo che succederà nell’inverno…
Inevitabilmente il valore della cavalla cresce se l’Aggeggio decide di rinunciare ai due cavalli con cui ha vinto. Violenta si sta comportando molto meglio al canape, vediamo se ha avuto la crescita anche in curva e nei tre giri, l’Atzeni l’ha già montata e quindi la conosce; la soluzione per questa contrada è la fuga visto cosa “dice” l’avversaria Civetta. Atzeni è caricato a pallettoni ed ha creato una situazione politco paliesca positiva.  9

Civetta Massimo Columbu e Ungaros
: capitan Lorenzini persa ormai la strada Tittia si difende subito e mette sul buon Ungaros uno come Massimo Columbu che mette in mente “brutti” ricordi.
Ungaros mi piaceva prima e in Piazza ogni giorno di più mi par di vedere che è la sua pista che aggredisce in modo importante e Columbu sta gestendo bene la sua irruenza.
Veleno ha il compito di controllare la favorita avversari e probabilmente lo dovrà fare in modo meno ortodosso dell’altra volta ma qualcosa sicuro farà per impedire la vittoria al rivale Leocorno. Mi spiace non poter vedere Ungaros correre per vincere perché credo sarebbe stato un protagonista, lo sarà in altro modo o zitto, zitto…? 7

Giraffa Federico Guglielmi e Arestetulesu: capitan Guiggiani seguiva una strada che gli si è interrotta con la caduta di Putzu da un cavallo che un anno in più non gli avrebbe fatto male anche se ha i numeri, passo giusto ed un fisico ok per Piazza gli fa solo difetto l’esperienza e un po più di maneggevolezza ed è questa che ha fatto pagare pegno a Miscel, è un cavallo che però verrà.
Guiggiani si affida ancora ad un altro debuttante anziché cercare uno più navigato, avrà avuto i suoi motivi e quindi va su Guglielmi che ha dato la via subito al cavallo facendo un buon giro.
Il ragazzo è da tempo che scalpitava e farà di tutto per non farsi scappare l’occasione che gli è capitata; dovrà avere molta testa nella gestione del cavallo stasera perché ora boccon da ghiotti non è nonostante il buono scritto sopra. 5,5

Lupa Giuseppe Zedde e Astoriux
: capitan Celesti il suo lo ha fatto, ora tocca ad Autorux e allo Zedde che se lo ha scelto qualcosa ci avrà visto nonostante sia un cavallo debuttante che è andato però bene in provincia e sopra a tutto in Piazza a cui è dedicato totalmente e dove arriva con tranquillità ed esce con la stessa. Svelto e preciso il cavallo e nuovo, ma Gingillo ne ha sicuramente alzato il valore andandolo a montare e pure lui ha bisogno di farsi vedere dopo il disastro di Luglio anche se non ha colpe dirette ma dovrà dimostrare di essere lo Zedde se vuol passare un inverno sereno. 6,5

Selva Sebastiano Murtas e Reo Confesso
: capitan Giorgi a “sorpresa” ha montato rilanciando Murtas che torna dopo un po di spurgo montando un cavallo onesto lavoratore che può comunque fargli fare una buona figura e la dovrà fare se vuol tornare nel giro che conta dimostrando di esser stato accantonato ingiustamente. 6

Tartuca Federico Arri e Remorex
: capitan Cortecci dopo il rifiuto di Atzeni e Sanna vira verso Federico Arri che pure aveva nel mirino e che già ha montato per il Palio nel 2019 questo forte cavallo, per chi scrive il migliore in assoluto, è un piacere vederlo galoppare in Piazza che dimostra essere casa sua, aggredisce la pista come pochi.
Arri ha una ghiotta occasione, se pur non fermo al canape è comunque velocissimo e più svelto dell’avversario Viso d’Angelo, dove passa Remorex gli altri non ci passano. Ares ha il vantaggio come l’avversaria Chiocciola di usare il detto: chi l’ha più lungo se lo tiri e, pur dandosi inevitabilmente un’occhiatina dovranno entrambe tirare a vincere perché l’occasione è ghiotta ed anche Arri ha bisogno del Palione. 9,5  per me i favoriti

Chiocciola Jonatan Bartoletti e Viso d’Angelo
: capitan Maggi non potrebbe essere più soddisfatto della situazione che si è creata formando una delle accoppiate protagoniste del Palio di Luglio, il cavallo buono all’avversaria da una parte lo preoccupa e dall’altra lo lascia tranquillo per quello scritto della Tartuca.
Viso d’Angelo ha dimostrato di essere cavallo da Piazza e potrà essere anche un cavallo vincente di Piazza per le sue caratteristiche positive che ben si combaciano con Jonatan Bartoletti che con il dente avvelenato di Luglio cerca l’immediato riscatto mttendo fuori tutt le sue buone caratterisitche di fantino anche se il cavallo della Tartuca, Remorex, ha sicuramente qualcosa di più. 9

Onda Carlo Sanna e Tabacco: capitan Toscano credo non abbia passato 5 minuti ad avere Brigante in Malborghetto terminata l’assegnazione dei cavalli montando il fantino che gli ha vinto l’ultimo Palio.
Tabacco molto bello e riposato, non avendo corso a Luglio, era molto chiacchierato e voluto da diversi non per ultimo proprio da Brigante. Cavallo come ha dimostrato nel tempo non crea problemi ed ha tutto per essere protagonista.
Sanna, se Bartoletti ha il dente avvelenato Carlo è “tutto avvelenato” dopo Luglio non ci si aspetta da lui che un grande Palio cercando la vittoria che ora gli occorre davvero. Sanna tirerà fuori il meglio di Tabacco anche perché deve pensare solo a se e non è poca cosa. 8

Questa è quello che ho visto ed interpretato, la risposta a Piazza, buon Palio a tutti.
Viva Siena e il Palio

Pier

 

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

Brontolodicelasua partner di Radioidea TV

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR