Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
<br>Vai a tutti i filmati cliccando sotto su YouTube Youtube_icon_logo

FFFF--FFFF

CCCCCCCC

  • Correranno di diritto il Palio del 2 luglio 2020: p.s. clicca sulla contrada x saperne di più
  • Correranno di diritto il Palio del 16 agosto 2019:
<br>
GIOSTRE E QUINTANE 2019

Erik Fumi l’ospite d’onore alla Giostra dei Rioni di Olmo

Scritto da parnetti
blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

Sarà l’ospite d’onore della 5^ edizione della Giostra dei Rioni di Olmo l’ex fantino Erik Fumi vero e proprio fuoriclasse delle corse in ippodromo per un carriera bruscamente interrotta da un terribile incidente in gara, accaduto nel 2011 all’ippodromo Caprilli di Livorno, riportando un grave trauma cranico con conseguenza di un emiplegia spastica alla parte sinistra del corpo.
Una settimana in coma e poi, il risveglio, e ben quattro anni di fisioterapie e quattro operazioni superate grazie ad una grande forza d’animo.

Erik Fumi (1)
Nato a Grosseto nel 1988 Erik è un figlio d’arte (il padre Tebaldo ed il nonno sono stati fantini ma anche allenatori) ed inizia da giovanissimo a partecipare alla corsa regolari (ovvero quelle che si svolgono in ippodromi) imponendosi all’attenzione anche per i risultati che ottiene: la sua carriera da fantino professionista, fino a quella sera del 2001, conta infatti oltre 2000 corse con 160 vittorie.
Poi l’incidente durante l’ultima corsa del programma della riunione ippica del 10 luglio con una dinamica inspiegabile: Erik, oramai fuori gara, chiudeva il gruppetto dei cinque partecipanti ed aveva già rallentato quando, improvvisamente, il cavallo è caduto in avanti facendolo sbalzare a terra sbattendo violentemente la testa.
Una storia che poteva avere ben altro fine ma, grazie alla sua caparbietà, si è invece conclusa con una nuova avventura sempre a cavallo tanto che nel 2016 inizia il para dressage e nel 2017 diventa campione italiano esordienti grado 3.

Erik Fumi (2)

Dallo scorso anno inizia a praticare l’endurance in attesa anche del para endurance nuovo sport paraolimpico che ancora deve ricevere il riconoscimento della FEI.
Erik partecipa a gare con normo dotati (ne ho fatte tre portate tutte a termine sulla distanza di 28 km) sia fra i non agonisti acquisendo poi il brevetto specifico.
La storia di Erik è stata anche soggetto di una puntata della trasmissione “Sconosciuti” trasmessa da Rai 3 nel 2016.

(Roberto Parnetti)

Autore

parnetti

Lascia un Commento