--------------LE ULTIME NEWS------- blank_ad2 romana BANNER BRONTOLO ars neoN BANNER BRONTOLO
CARTA PASQUALE

DUE CHIACCHIERE CON PASQUALE CARTA 24-07-2016

Alle volte ci si scorda di fantini o meglio ragazzi che passano nel senese. Io non proprio e specialmente se chi va via lo fa per situazioni poco belle come è successo a Pasquale Carta. Io mi ci sento spesso e ora ho visto che era pronto a rispondere, e ci ho fatto una breve chiacchierata, per farvelo conoscere, perché sapete che a me la prima cosa è il lato umano delle persone quello professionale viene di conseguenza e mi interessa meno. Leggiamo che mi risponde Pasquale.
1-Prima di tutto mi devi dire chi è Pasquale Carta
Pasquale carta è un sardo con una grande passione nel sangue. I cavalli! Lavoratore umile e rispettoso nei confronti degli altri!

2-Come nasce fantino Pasquale?
Dentro di me lo ero sin da piccolo, ma non potendo decidere su tutto io ho preferito su consiglio dei miei di studiare prima. Poi altri fattori dopo lo studio mi bloccarono un po l’idea. Ma la voglia era tanta e sin da pi ccolo montavo in campagna i nostri mezzo sangue e mi immedesimato nel palio!

3-La tua esperienza senese?
La mia esperienza senese ha due facce. La prima, mi ha dato soddisfazioni perché essendo già li rincorrevo ciò che sognavo da bambino. Soddisfatto di molte persone che ho conosciuto, e che mi spronavano per raggiungere gli obbiettivi. La seconda, faccia diciamo un po deludente a livello umano e non mai lavorativo..! Senza lasciare il fatto che pur essendo qui continuo ad avere soddisfazioni da Siena. Una è quella di aver potuto vedere la cavalla che ho voluto preparare nonostante m’avessero criticato fare il palio già per due volte! (Quadrivia)

4-Tu hai avuto dei problemi importanti di salute, come stai ora?
Sto benone Cami, mi sento un leone!

5-Come è cambiata la tua vita dopo che hai vinto la malattia?
Dopo la caduta a Monteroni e la notizia non tanto bella, ma poi fortunatamente rivelatasi nulla di grave, mi è caduto il mondo addosso! Ho affrontato alla grande l’ intervento, e ripeto da un anno e mezzo sto bene! La mia vita e cambiata perché da ritrovarmi ogni giorno a cavallo mi son ritrovato nel lettino di un Ospedale sapendo di affrontare un intervento non semplice. Ho visto il mio lavoro i miei sacrifici e il mio sogno bloccarsi ! Ma la passione ha vinto e mi ha aiutato a riprendermi prima del dovuto! Forse ho sbagliato a non accettare qualche proposta per risalire a Siena, ma ho fatto la scelta di rimanere qui!

11060249_10204229030422373_3811473501918388719_n

6-C’è qualcuno che vuoi ringraziare in particolare oggi?
Ringraziare chi ancora oggi si ricorda il mio nome. Chi solo con un messaggio mi fa capire che non s’è dimenticato di me. Parlo dei senesi e loro se leggeranno questa intervista capiranno!

7-A parte naturalmente la salute quali sono oggi le tue priorità nella vita?
Certo prima la salute! Le altre priorità sono il lavoro e la tranquillità personale!

8-Stai ricorrendo e hai ripreso a fare il fantino, qual’è stato il tuo primo pensiero quando sei rimontato a cavallo?
Si dall’anno scorso ho ripreso a fare il fantino. Ho preso cavalli che alleno e monto in corsa! Il mio primo pensiero è stato: ecco qual’era il dolore che non mi voleva passare mai! Quelli fisici dell’intervento son passati. Era rimasto quello di non montare a cavallo. Da li ho pensato: devo recuperare e tornare come prima!
9-Che vuoi far da grande Pasquale?
Da grande? Vorrei continuare ad essere come ora …

10-Che vuol dire per te domani?
Per me il domani è lo stimolo per vivere al meglio la vita..!
Grazie Cami.

Ce l’ha fatta, e non solo fisicamente ma anche psicologicamente a ritrovare se stesso. Non è mai facile superare certe malattie. Lui ce l’ha fatta con la voglia di vivere e di fare quello che più gli piace nella vita, il fantino e vivere i cavalli. Grazie a te Pasquale un grande augurone per la vita e il tuo lavoro, che tu possa realizzare i tuoi sogni, a presto, ciao un’abbraccio.
Camillo (Brontolo)

CITA

 

3 Commenti

Lascia un Commento

/* ]]> */