Senza categoria

OCCHIATINA POLITICA: MA CAMBIARE IN REGIONE NO? IL PINOCCHIETTO RENZI VUOLE I VOTI DEI VOTANTI MODERATI DI DE MOSSI, MA…

31 AGOSTO 2020         foto Globalist
Leggo che il Dott. Eugenio Neri, tra l’altro persona che stimo e con cui feci davvero una interessante intervista a tutto tondo qualche anno fa dopo che per un niente non diventò Sindaco di Siena. Idea di Siena che mi piaceva e credo positiva per la stessa.
Il Dottore appariva chiaramente spostato a destra e appoggiato da quelle persone che erano stufe della sinistra di Siena e quella Nazionale che tanto male ha fatto a questa Città, inutile ripetere le cose chiare e conosciute da tutti.
Ad Eugenio Giani andrà il suo voto per la presidenza alla Regione Toscana dichiara e lo fa con uno scritto sul suo profilo Facebook spiegando le sue ragioni:
Eugenio vota Eugenio.

Mercoledì 26 agosto, Fontebecci. “Siena e’ Toscana con Eugenio Giani”.

Decido che questa e’ l’occasione giusta per capire quanto il prossimo governo di centrosinistra sarà in continuità con quello precedente e quanto in discontinuità, soprattutto su quello che mi interessa: il policlinico universitario della nostra città che reclama investimenti, che nessuno nega, ma che devono servire per fare cose precise per valorizzare le tante energie compresse dalla burocrazia e da scelte puramente ideologiche . Non ingressi faraonici e make up bensì nuove e aggiornate tecnologie, nuove moderne camere operatorie, sale ibride apparecchiature di avanguardia e in numero adeguato.

E poi persone nuove energie , professionisti da far crescere e formare e tenere qui!

Ascolto, i segretari, i candidati senesi, ascolto Anna Paris, ascolto Simone Bezzini con il quale ho già avuto occasioni di confronto e di verificare alcune vedute comuni.

Ascolto in particolare il giovane Mezzedimi, di cui conosco bene il padre. Ho apprezzato il suo piglio: un energia fresca, al servizio di una città che ha tanto bisogno di rinnovare la sua classe dirigente.

Ascolto Eugenio Giani.

La mia non e’ una visita dovuta, di circostanza, tanto meno di cortesia.

Sono andato lì come medico, uomo della sanita’ pubblica (ospedaliera e universitaria), che non e’ soddisfatto; ma che pensa un paradosso: sarebbe meglio che il rinnovamento necessario nella sanità pubblica toscana lo guidasse, lo realizzasse la maggioranza che la sanità ha diretta fino ad oggi!

Meglio se il cambiamento necessario lo fa chi sa almeno “dove mettere le mani” e magari ascolta “chi vive” la realtà ospedaliera con occhio di professionista e di cittadino .

Questo e’ il contesto in cui e’ maturato il convincimento che il voto a Eugenio Giani e’ il voto più giusto, il voto più utile per raggiungere gli obiettivi di una riscossa della sanità pubblica di siena e provincia.

Il tempo dirà se ho visto giusto. Intanto però vi garantisco che continuerò sempre a mettere per prima la passione nelle scelte che compio

( certo non il calcolo personale)


Eugenio Giani altra persona i gamba.
Anche a lui ho fatto delle interviste trovandolo a dei Palii di cui ne è sostenitore o per lo meno questo dice e fa intendere e il sottoscritto questa è cosa che apprezza sempre.
Però, Siena ha fatto una svolta politica dimostratasi più che positiva, basta vedere Siena che credo sia una delle pochissime Città che si sta salvando ed è vissuta e visitata anche per come è stata gestita questa emergenza covid.
Ora, visto la tradizione politica Toscana, di sinistra, e che con questo covid di capperate ne ha fatte, sarebbe interessante e positivo, credo, che qualcosa cambi anche in Regione Toscana e uno spostamento a Centro Destra credo che a questo punto sia necessario e in fondo il Popolo pare abbia questa voglia di cambiare. Pensate a Firenze come è stata gestita in questa emergenza covid, che ha fatto fare a persone gesti estremi, che tristezza…
Sinceramente mi spiace sia andare contro il pensiero di Neri, e la candidatura di Eugnio Giani che è persona che mi piace ma è dalla parte “sbagliata” e non cambierebbe quindi assolutamente nulla !!!

Leggo, detto però da Matteo Renzi, che prima diventasse premier gli avevo anticipato tutto quello che avrebbe fatto e poi fece, e quello che farà a breve, che ancora non l’ho scritto ma, appena si sentirà sicuro di potercela fare, e questa della candidatura di Giani è un primo passo, farà saltare il Governo!
Domandina: ma lui se perdeva il referendum non aveva detto che sarebbe uscito dalla Politica? E’ E’ Pinocchietto….
Nonostante tutto Renzi non mi dispiaceva ma poi andando avanti come la Signora Longari: aiaiai Signora Longari mi è caduta sull’uccello… le diceva Mike Buongiorno in suo quiz.
Renzi va toccare tasti, le vie di comunicazione, strade, treni, che sono spine nei fianchi dei Senesi, ma credo che non sia lui che può fare discorsi del genere solo per propaganda così come dell’Ospedale le Scotte chiaramente imboccato da chi sa bene la situazione.
Altra domandina: perché se va il Centro Destra a governare la Regione Toscana a Siena non ci pensa?
Probabilmente più della Sinistra considerando che Siena è gestita dal Centrodestra, o no?
Credo che sia arrivato il momento del cambiamento anche in Regione Toscana che non può e non deve rimanere radicata a certi concetti e dietro una gestione non proprio ottimale direi fino adesso.
Siena ha sempre subito con strade, appunto Treni e via dicendo, ed ora tut’insieme si ricordano e arrivano i salvatori della Patria….
Difficile un po’ da credere che dite?
Poi detto dal Pinocchietto Renzi !!!
Alla prossima Brontolo

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR