Senza categoria

LEGNANO: ACCERTARSI QUANDO SI SCRIVE SIG. TAJE’ MI SPIACE PER IL DOTT. CENTINAIO MA….

31 AGOSTO 2021
Mi hanno inviato un articolo CLICCA QUI con delle inesattezze mostruose chiedendomi di far chiarezza per quel che mi è possibile. 
A parte le varie inesattezze riguardanti i fantini ai quali non è precluso assolutamente di montare in provincia e Palii ormai da diversi anni. Le problematiche sono venute per alcuni che non volevano far montare in G.R. ma che di fatto sono regolari e gli è stato dato ragione, anche se al momento è in atto solo una sospensiva, che, credo e spero diventi poi definiva come è giusto che sia; questo per chiarire anche questa fatto.
Ma la vera bestialità che cambia il concetto primario di una situazione, non me ne voglia il Dott. Centinaio, sta in questo paragrafo qui:  “ Non ci sarà proprio alcuna squalifica per i “puri” che gareggeranno fuori dagli ippodromi. A Legnano, la nostra pista è certificata come ippodromo, attraverso la verifica ufficiale di un funzionario ministeriale, quindi i purosangue possono benissimo correre, senza il pericolo di provvedimenti. Se proprio si vuole cambiare, lo si dica chiaramente, non con scuse che non hanno alcun fondamento, come appunto le squalifiche dei cavalli iscritti al Palio».
Precisiamo, la squalifica viene data se i cavalli corrono in ippodromi non riconosciuti dall’ UNIRE, o MIPAAF dir si voglia, non intesi con autorizzazione ad effettuare una corsa di “provincia” avendo i crismi per poterci vedere dei cavali purosangue, per esempio all’ippodromo del Pian delle Fornaci di Siena si può correre e ci corrono i cavalli purosangue, ma non ha poi l’autorizzazione per effettuarci delle corse regolari, (colori, fantini patentati, allenatori riconosciuti, sella, pesi e non certo per ultimo gioco autorizzato) ne più ne meno come quello che succede per la pista di Legnano che tra l’altro non è nemmeno una pista stanziale ma creata li per per li; ed è per questo che sia alle Fornaci che a Legnano o in altra pista non regolare vengono squalificati i cavalli purosangue. 
Quindi, quello detto dal Dott. Centinaio e riportato da Marco Tajè risulta inesatto e forviante.
Marco Tajè come direttore dovrebbe stare attento alle cose che pubblica, ma è sempre lui direttore di LegnanoNews? 


Alla prossima Pier Camillo

@riproduzione riservata

 

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR