COMUNE DI SIENA 2022 e ALTRO

COMUNE SIENA: De Mossi siriani–E–vaccinazione stranieri

comunicato stampa 21 gennaio 2022

Il commento del sindaco Luigi De Mossi: “Speranza di tornare a nuova vita”

Munzir e Mustafa, Siena protagonista

di questa bella storia di solidarietà”

“Munzir e Mustafa, protagonisti dello scatto ‘Hardship of Life’ che ha fatto il giro del mondo attraverso il Siena Awards, arriveranno nella nostra città per poi essere trasferiti e curati in un centro specializzato. Il Comune di Siena, co-organizzatore del festival Sipa che ha lanciato l’ondata emotiva, è stato in prima fila in questa bella storia di solidarietà, a dimostrazione ancora una volta del senso civico della nostra comunità. Per entrambi, padre e figlio, ci sarà la speranza di tornare a nuova vita”. Così il sindaco di Siena Luigi De Mossi sui protagonisti della foto scattata da Mehmet Aslan, vincitrice assoluta del Sipa, Siena International Photo Awards 2021.

“Nei prossimi giorni – continua il primo cittadino – compatibilmente con le norme sanitarie vigenti e con i percorsi di cure previsti, avremo il piacere di incontrare ufficialmente Munzir e Mustaf assieme al fondatore e direttore artistico del premio fotografico Luca Venturi. Ringrazio tutti gli attori, istituzionali e non, che hanno fattivamente contribuito affinché si concretizzasse questa questa favola e che altrettanto fattivamente contribuiranno per il loro percorso di cure”.

La raccolta fondi promossa dal Siena Awards sulla piattaforma GoFundMe che, a oggi, ha raccolto oltre 100mila euro ed è ancora aperta per continuare ad aiutare la famiglia di Mustafa e contribuire alle cure di padre e figlio presso il Centro Protesi Vigorso di Budrio, che si occuperà della realizzazione degli interventi protesici. Al momento del loro arrivo a Siena, la famiglia dovrà osservare la quarantena di 10 giorni prevista dalle vigenti norme anti Covid, prima di dare avvio al percorso di integrazione e di cure. La Fondazione Opera Diocesana Senese per la Carità onlus, ramo onlus della Caritas Diocesana di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino, che garantirà l’ospitalità e l’inserimento della famiglia in Italia.

===================================================
21 gennaio
 2022

Lo ricorda il Comune di Siena per l’accoglienza dei cittadini

Stranieri vaccinati, ma senza Green Pass: la documentazione dà stessi diritti

Il Comune di Siena ricorda che i cittadini stranieri in possesso di regolare documentazione di vaccinazione avvenuta e riconosciuta, hanno i medesimi diritti di coloro che possiedono il Green Pass. Dal 23 settembre scorso il Ministero della Salute italiano, infatti, ha riconosciuto l’equivalenza di alcuni vaccini, somministrati da autorità sanitarie estere, a quelli effettuati nell’ambito del Piano nazionale dei vaccini per la prevenzione da Covid. Si tratta, in particolare, dei vaccini riconosciuti da EMA – Agenzia Europea per i Medicinali; Covishield (Serum Institute of India), prodotto su licenza di AstraZeneca; R-CoVI (R-Pharm), prodotto su licenza di AstraZeneca; Covid-19 vaccine-recombinant (Fiocruz), prodotto su licenza di AstraZeneca. Tutti i cittadini stranieri vaccinati all’estero con i summenzionati vaccini hanno diritto ad accedere, sul territorio nazionale, a tutti i luoghi e servizi per i quali è richiesto il Green Pass, senza necessità di scaricare esattamente quest’ultimo. Per poter essere riconosciute come equivalenti al Green Pass, le certificazioni sul vaccino ricevuto all’estero dovranno contenere le seguenti informazioni: dati identificativi del titolare, dati relativi al vaccino, data/e di somministrazione del vaccino, dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato; dovranno inoltre essere redatte in italiano, inglese, francese, spagnolo o tedesco oppure, ove fossero rilasciate in un’altra lingua, essere accompagnate da una traduzione giurata.

Trattandosi di cittadini extracomunitari – spiega l’assessore al commercio e turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli –, che ovviamente non hanno accesso diretto al Sistema sanitario regionale e che quindi non possono ricevere il Green Pass italiano comunitario, gli operatori locali potrebbero trovarsi in oggettiva difficoltà. Per questo è importante ricordare che il cittadino che si è regolarmente vaccinato è munito di un’apposita certificazione comprovante l’avvenuta vaccinazione, con l’indicazione delle date della somministrazione e del tipo di vaccino somministrato. L’operatore locale potrà accertare la situazione attraverso la documentazione, che riporta tutte le informazioni richieste dalla normativa italiana ed europea”.

Alessandro Lorenzini

Ufficio stampa

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIARARE GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Aggiungi commento

Clicca qui per postare un commento

Brontolodicelasua partner di Radioidea TV

BRONTOLO NEWS

Categorie articoli

SPONSOR

SPONSOR