<br>Vai a tutti i filmati clikkando sotto<br> Youtube_icon_logo   <br> PALIO ASTI IN COLLABORAZIONE CON SARA
PREVISITE SIENA 2018

PALIO SIENA, LEGGIAMO QUESTE PROVE DISPUTATE

FANTINI 2018
blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

01 GIUGNO 2018

Palio elaborato come avevamo detto e come vi dissi non sarebbero andate tutte subito a posto le accoppiate, così è stato infatti, non è che lo pensavo io è che questo era trapelato parlando in qua e in la. Complimenti ai capitani per la scelta dei cavalli bella ed equilibrata il solo Trattu de Zamaglia se pur si sta comportando bene avrebbe avuto forse bisogno di un poco più d’esperienza di provincia. Anche questo è un Palio che sta dicendo diverse cose a livello politico paliesco o perlomeno lascia intuire determinate cose. Sembra, infatti, che si stia ripetendo il discorso Bruco dell’anno scorso quando scrivevo che il rapporto Tittia Bruco poteva essere alla fine, così poi è stato con Mari fantino del Bruco. La monta di Ricceri nell’Istrice è andata in porto dopo parecchio tempo dati i cavalli, fa pensare che anche qui si stia pensando in un brevissimo futuro della monta di Mari in Camollia, (mi scuso con gli amici di Camollia se a volte nello scrivere mi viene Camullia, la cosa non è voluta ma è solo un errore di battuta, chiedo venia) considerando anche l’ottimo rapporto personale tra capitan Franchi e Brio. L’altro rapporto che pare incrinato, ma probabilmente si ricomporrà a Palio finito dopo le inevitabili chiarificazioni può essere quello di Bartoletti e la Chiocciola anche perché questa contrada ha investito sotto tutti i punti di vista su questo fantino che ha avuto sin ora un comportamento ineccepibile con questa contrada. I discorsi disfattisti e creati a studio, dalle chiacchiere palio finiranno come sempre in sole chiacchiere; passato il palio vedremo se avrò avuto ragione o no. Se avrò sbagliato la mia considerazione ve ne faccio un altra, Mari è probabile che prenderà un’altra contrada, la Chiocciola; perché? Come scrivo sempre la Tartuca lavora sotto traccia con il Tittia. L’Atzeni ha preferito Porto Alabe su tutti e si è piazzato  giustamente nell’Oca.  Cambiaggi ha montato chi da tempo dicevamo, Gigi Bruschelli, lo ha fatto non certo in modo rinunciatario, anzi, Trecciolino in queste prove sta facendo vedere di essere ancora un fantino vero e ancora in forma fisica perfetta, cosa che avevamo notato anche nelle altre corse che ha disputato, compreso, e non certo per ultimo il palio di Fucecchio. Monta un cavallo nuovo e che sta andando bene anche se ne ha diversi avanti a lui come forza. Queste sono le cose che saltano all’occhio in questo palio. Andiamo a vedere le accoppiate che correranno domani :
CHIOCCIOLA, Renalzos, Elias Mannucci detto Turbine. Mannucci non risponde alle provocazioni della Tartuca, ostenta tranquillità, parte sempre bene e determinazione e voglia di vincere non gli fanno difetto. Renalzos ormai lo conosciamo, mi sembra però andato indietro.
VALDIMONTONE ,Remistirio,  Giuseppe Zedde detto Gingillo
Zedde ha la gatta da pelare, Nicchio Bruschelli, ma come scrivo sempre è un Gingillo nuovo e con la voglia di far bene e magari vincere. Remistirio è sicuramente venuto avanti, preciso e pare sveltito a mettersi sulle gambe, almeno per ora fa veder questo.
NICCHIO, Tabacco, Luigi Bruschelli detto Trecciolino.
Bruschelli, scritto sopra, ottima forma e determinazione. Tabacco anche lui è venuto molto avanti pur essendo dietro a diversi cavalli, va poi ricordato che è al suo primo palio.
ISTRICE, Trattu De Zamaglia,Alberto Ricceri detto Salasso.
Ricceri non si fa scappare mai le occasioni che gli capitano e sta lavorando bene il suo Trattu. Qursto Trattu de Zamaglia avrebbe avuto bisogno di ancora un anno d’esperienza di provincia, sta comunque venendo avanti anche per il bel lavoro fatto da Salasso. Rimanendo indietro a molti altri come aspettative.
LUPA, Sorighittu, Giosuè Carboni detto Carburo.
A Carboni non gli manca nulla per far bene, ha tutto esperienza, coraggio e mestiere. Sorighittu è un cavallino che fa tutto bene, anche lui debutta, ha solo quel modo di galoppare che a qualcuno può dar noia. Carburo mi pare lo monti bene. Sorighittu mi sembra che stia tranquillo e sta venendo avanti anche se, chiaramente è dietro ad altri, rimanendo nella fascia, galoppo in più, galoppo in meno, del cavallo dell’Istrice Nicchio, Montone etc…

7p
DRAGO, Rocco Nice, Andrea Mari detto Brio.
Mari sin ora si è nascosto lavorando il cavallo dietro, parte anche bene ma fermando subito, appare intenzionato male…. Rocco Nice, anche lui debutta in piazza ma ha ottime qualità, sta crescendo e venendo  avanti. Al canape aveva qualche leggero problema ma che non sta dimostrando in queste prove rispondendo bene alle chiamate di Mari.
OCA, Porto Alabe, Giovanni Atzeni detto Tittia.
Giovanni ha in testa una cosa sola, vittoria. Si è andato a mettere nella situazione più favorevole su un cavallo esperto e vincitore dell’ultimo palio di Siena corso. Porto è l’unico cavallo che ha la stella come presenze ed è anche l’unico che ha vinto il palio, una sicurezza.
GIRAFFA, Solu Tue Due,Jonatan Bartoletti detto Scompiglio.
Bartoletti ha scelto il cavallo che lo può mettere in testa e la situazione dove non ha giramenti di scatole per tentar di fare quattro su cinque. Solu risponde bene e se con l’esperienza ha preso quel mezzo giro che gli è mancato finora c’è da stare molto attenti….
TARTUCA, Rombo De Sedini, Andrea Chessa detto Nappa II.
E bravo Chessa che sta montando magnificamente questo forte cavallo aggiustandolo prova dopo prova. Nappa ha un’occasione importante per riaprirsi un posto in piazza e sin ora non sta buttando via. Sta facendo anche il provocatore ed è quello che la Tartuca si aspetta da lui. Rombo de Sedini è il cavallo che ha più qualità di quelli presenti in piazza ed essere anche un galoppatore. Non è facilissimo da montare e al canape creava problemi seri anche se alle ultime sue uscite si era comportato però bene, anzi molto bene, tratta compresa. In queste prove sta meravigliando tutti positivamente avendo un comportamento al canape perfetto e difendendo anche la sua posizione con dei morsi a chi gli si avvicina, sorprendente!!! E’ cresciuto tantissimo in queste prove e se la Tartuca cambia strategia occhio, pur essendo anche lui un debuttante.
LEOCORNO, Rocco Ro, Carlo Sanna detto Brigante.
Sanna ha scelto uno dei cinque cavalli che hanno già corso per provare a ripetersi nella vittoria. Rocco Ro mi sembra che sia andato indietro anche se lo vediamo più svelto a mettersi sulle gambe, ancora però lui e le curve non vanno d’accordo.

Aspettiamo la prova di stasera e quella di domani e poi farò una diretta con le mie considerazioni finali su ciascuna contrada. Alla prossima Brontolo.

cita 1

Autore

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Lascia un Commento