<br>Vai a tutti i filmati cliccando sotto su YouTube<br> Youtube_icon_logo
  • Correranno di diritto il Palio del 2 luglio 2019: p.s. clicca sulla contrada x saperne di più
600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre 600px Nero e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Civetta 600px Giallo listato di Nero e Turchino.PNG Aquila 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera  600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda
  • Correranno di diritto il Palio del 16 agosto 2019:
600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva 600px Giallo listato di Nero e Turchino.PNG Aquila 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre 600px Bianco listato di Nero Turchino e Rosso.PNG Istrice
<br>
PALIO SIENA FANTINI 2018

PALIO DI LUGLIO 2018 BRONTOLO LO “VALUTA”

palio luglio 2018
blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

04 LUGLIO 2018

il filmato è di Brontolo Miriana GRAZIE

Un palio complicato dicevamo e così è stato. Partiamo dal mossiere Fabio Magni che ha provato a gestire la mossa non riuscendoci per la “sordità” di qualche fantino. La mossa la possiamo anche giustificare per lo stesso fatto che i fantini rimasti li in qualche modo se la sono cercata visto il loro comportamento al canape. L’ora e quasi mezza di mossa l’ha in qualche modo giustificata. Credo, che forse, passando altro tempo sarebbe stata probabilmente peggiore.  Il palio, la politica paliesca ha fatto vedere quel che in tanti non si aspettavano pensando probabilmente a tutt’altro e, con molta probabilità, ci potrebbero essere persone che se tornassero indietro…. E’ cotto, è cotto, si sentiva dire, ma il cotto era da tutt’altra parte e le purghe sono state sonore veramente. L’analisi fatta da Brontolo prima del Palio (gli scritti sono ancora qui nel sito) con l’ipotesi d’uscita delle contrade, con le relative strategie e con le possibili monte, e poi, a cavalli dati, credo sia risultata veritiera al massimo. Sei rivali, con una di queste di rincorsa ha complicato non poco la vita alla mossa ed al mossiere. Porterà degli strascichi questo palio, con molte probabilità vedremo anche di cambi di strategia paliesca, mi s’à che avrò da scrivere in questo periodo. Comunque bel palio, andiamo ora vedere contrada per contrada.

1-Drago, Andrea Mari <Brio> su Rocco Nice. Come mi ha detto capitan Miraldi: Mari quando smette ha una carriera come mossiere… la dice lunga su questo palio e per quello scritto sopra. Che Mari nel Drago gestisca la mossa e addirittura da ottavo la dia lui deve far riflettere molte dirigenze. Il Drago con capitan Miraldi ha fatto il suo e non da ora. Rocco Nice ha fatto vedere di essere nato per piazza e non potrà che migliorare andando avanti, nelle prove si è messo bene anche con il canape che era forse l’unico suo neo che ha superato brillantemente. Sereno, nemmeno sudato sotto i pantaloni del fantino dopo le prove, entra ed esce di piazza nella massima tranquillità, diventerà un big. Complimenti alla Stalla. Mari è stato bravo a mettersi con il cavallo, lo ha provato da dietro senza mai forzarlo, ma se lo sentiva bene e lo ha dimostrato. Un Brio stratosferico che è stato in pieno nella politica paliesca prima e nella mossa poi. La partenza che è sempre stato il suo neo il due è diventata invece la sua forza, poi gestisce senza problemi la corsa, fa prendere paura solo al secondo san martino quando sfiora il colonnino. Arriva a sei palii vinti e a parte Bruschelli si porta in testa sugli altri. Complimenti Andrea e complimenti al Drago tutto dallo Staff di Brontolo per la bella vittoria. Dieci e Doppia Lode a Tutti.

2-Oca Giovanni Atzeni <Tittia> su Porto Alabe Questa contrada è la sconfitta di questo Palio, come diciamo ha Siena si è purgata. L’Oca ha perso questo palio nelle strategie o politica paliesca dir si voglia, e lo si è visto. La stalla ha fatto invece bene il suo come Porto Alabe che ha fatto un bel palio. Il Tittia come l’Oca ha trovato una situazione che non si aspettava sotto il profilo politico per il lavoro che aveva provato ad imbastire. Il suo palio lo ha fatto comunque e per quel che riguarda la corsa ha nulla da rimproverarsi.  Bene, ma nella politica maluccio.
3-Giraffa Jonantan Bartoletti su Solu Tue Due. La Giraffa ha fatto il suo ed ha messo su un cavallino atteso un Big, il fantino con cui aveva vinto l’anno scorso. Solu Tue Due ha un carattere splendido per la piazza, veloce e immobile al canape, per ora il terzo giro gli fa però difetto. Bartoletti ha scelto questo cavallo e il suo palio lo ha fatto, il cavallo lo tradisce al secondo casato dove non gli gira stretto e gli si allarga lasciando il secondo posto all’Oca. Rinuncia alla Chiocciola o meglio dire rinuncia a Renalzos cavallo che non gli piace. La corsa la fa da protagonista, lui è sempre li. Possiamo dire Bene.
4-Leocorno Carlo Sanna <Brigante> su Rocco Ro. Bene il Leocorno che mette un Big nascente sul proprio cavallo. Rocco Ro bravo al canape, monocorde, prende però le curve ariose, l’impressione di Brontolo è che ancora non l’abbiano capito come montarlo. Come scritto non l’ho visto andare indietro. Sanna sceglie il Leo e fa un palio anonimo anche se segue da quarto. Palio Senza infamia e senza gloria.

9p

5-Valdimontone Giuseppe Zedde su Remistirio Ancora una volta il Montone raggiunge lo scopo, monta un fantino che non ti aspetti per quella situazione. Remistiro si comporta bene in corsa e anche da scosso poi. Al canape però dopo un po s’impunta e non si lascia gestire. Zedde si trova a dover fare anche il disturbatore e lo fa bene, almeno fino a che il cavallo glielo permette. Rimane attardato all’abbassamento del canape ma si butta poi come una furia a san martino prende il Nicchio e lo fa cadere assieme a lui. Detto che è un Gingillo nuovo e lo ha dimostrato, credo che da ora in poi lo guarderanno con altro occhio. Bene
6-Nicchio Luigi Bruschelli <Trecciolino> su Tabacco IL Nicchio rimedia all’assenza del Tittia con una monta che lo garantisca su un cavallo nuovo che va bene ma che non è, almeno per il momento, un cavallo da poter vincere, tra i canapi e per la strada si vede Tabacco comportarsi bene e lo vedremo ricorrere, ha dimostrato di essere un cavallino affidabile anche se non è velocissimo. Il Nicchio si è visto anche se non era tanto credibile a causa del cavallo. Bruschelli cerca di gestire la mossa, spazio ce l’ha nonostante i disturbi via, via del Montone. Credo che gli altri credessero poco nella sua vittoria. Fa un bel lavoro durante le prove e porta avanti bene il cavallo. Per il palio prende la partenza perfetta ma lo coprono subito. A san martino nulla può sull’attacco del Montone e il suo Palio finisce li. Nell’insieme possiamo dire. Discreto
7-Chiocciola Elias Mannucci <Turbine> su Renalzos La Chiocciola si trova senza la monta che sperava, Bartoletti, che non voleva montare quel cavallo e che ne preferiva altri come poi è stato e, pare, avesse avuto tutto sommato ragione vedendo il palio. Come ho già avuto modo di scrivere dopo il palio si chiariranno e andrà tutto a posto altrimenti credo che anche qui ci sarà la corsa a Mari nel futuro prossimo. La Chiocciola a questo Palio va ancora una volta da Mannucci che ha ripagato la loro fiducia anche per come il palio si prospettava con l’avversaria in campo e determinata a dar noia. Renalzos, come ho scritto nei giorni del palio l’ho visto andare indietro. Cade da solo come anno scorso. Mannucci bravo per le prove a non farsi prendere dalle provocazioni dell’avversaria Tartuca e ha gestito la cosa sempre con grande equilibrio, lo stesso equilibrio che ha avuto nella gestione della sua rincorsa, partendo senza avere noie dall’avversaria. Parte, appena può prende l’interno della pista. A san martino si trova in terra senza responsabilità. Tanti auguri di una pronta guarigione Elias son sicuro ti vedremo a cavallo ad Agosto. Sostanzialmente palio Discreto
8-Istrice Alberto Ricceri <Salasso> su Trattu de Zamaglia. L’Istrice pare abbia dato un segnale forte agli altri. Si diceva avesse Carlo Sanna ma poi quest’ultimo ha preferito il Leo e Rocco Ro. Sembra che Capitan  Franchi non l’abbia presa molto bene e abbia cambiato strategie e nulla di strano vedere Mari molto presto con il giubetto a strisce, la monta di Ricceri lo farebbe supporre, vedremo. Trattu de Zamaglia è un cavallino tranquillo ma che era ancora presto da prendere. Ricceri fa un palio che non ci racconta nulla. Direi non bene

9-Lupa Giosuè Carboni <Carburo> su Sorighittu La Lupa si affida a Carboni con cui ha un rapporto sin dall’anno scorso e con il cavallino nuovo si mette tranquilla. Sorighittu è un cavallino che non crea problemi tranquillo, svelto e preciso. Carboni non sembra averci preso sintonia con questo cavallo. Giosuè è un ragazzo che monta tutto ma può capitare che c’è un cavallo con cui non ti prendi. Parte e cerca l’Istrice che prima di san martino porta alto, quando va fare la curva il cavallo non cambia azione e allarga un po. Non è palio da Carburo questo che comunque ha provato a fare il suo. Rimane un palio anonimo.
10-Tartuca Andrea Chessa su Rombo de Sedini La Tartuca fa una scelta che poi non paga almeno per quello che si è visto. Rombo de Sedini si è comportato bene ed è cavallo di qualità, bisognerà vederlo quando lo useranno come cavallo da corsa e non come “killer” Chessa montava splendidamente Rombo che mi ha fatto pensare anche ad un cambio di rotta della Tartuca. Per il palio la strategia che hanno usato è risultata sbagliata. Parte ultimo e fa un galoppo di lavoro, questo non me lo so spiegare. Andrea ha avuto un’occasione che si è lasciato scappare mi spiace molto per lui perché è ragazzo che si da fare sempre. Male molto male

Questa è la lettura di Brontolo alla prossima

cita 1

Autore

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Lascia un Commento