Warning: file_get_contents(https://www.googleapis.com/youtube/v3/search?part=id%2Csnippet&channelId=UC3NqnLDeAyNUEFoqQrfZMUQ&eventType=live&type=video&key=AIzaSyBoiWz6RTEWyFSdU7-m5-sjPRkde4-13aA): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.0 403 Forbidden in /web/htdocs/www.brontolodicelasua.it/home/wp-content/plugins/youtube-live-stream-auto-embed/includes/yt-live-player.php on line 41
<br>Vai a tutti i filmati cliccando sotto su YouTube <br> 1FANTINI <br> Youtube_icon_logo
  • Correranno di diritto il Palio del 2 luglio 2019: p.s. clicca sulla contrada x saperne di più
600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre 600px Nero e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Civetta 600px Giallo listato di Nero e Turchino.PNG Aquila 600px Blu e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Pantera  600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda estratte600px Bianco listato di Rosso.PNGGiraffa   600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola      600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago
estratta ma non correrà x squalifica 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca
  • Correranno di diritto il Palio del 16 agosto 2019:
600px chequered HEX-FFE72B HEX-D61206 border HEX-0000FF.svg Chiocciola 600px HEX-FE0000 border HEX-257130 background White circle HEX-FFFF00 ellipse.svg Oca 600px Verde e Arancione listati di Bianco.PNG Selva 600px Giallo listato di Nero e Turchino.PNG Aquila 600px chequered squares White HEX-2986CC.svg Onda 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre 600px Bianco listato di Nero Turchino e Rosso.PNG Istrice
<br>
LEGGE MARTINI ABOLIAMOLA

PALIO DI BUTI ALTRA VITTIMA TUTTI ASSIEME CONTRO LA LEGGE MARTINI

SI BUTI
blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

 Questa cosa mi fa veramente incapperare!!! E’ arrivato il momento di unire tutte le forze Palii, Giostre, Quintane e tutte quelle manifestazioni che subiscono la legge Martini e questa ultima normativa dettata per prima cosa da degli incompetenti; farci sentire e creare un comitato unico per fargli capire, se riusciranno a capirlo…, che stanno facendo dei danni a delle feste tradizionali e non per ultimo all’economia di queste città o paesi che siano e di conseguenza a quella Italiana nel nome del nulla!!! I cavalli che corrono queste Feste sono seguiti e controllati con attenzione e si va a cercare incidenti che accadono raramente, per fatalità e che possono accadere ovunque. Purosangue che hanno corso sempre e quando molte di queste piste erano veramente impervie, non come ora che praticamente sono quasi piste regolari per come sono messe. Per le Giostre e Quintane solito discorso. Brontolo sarà aperto ad ogni tipo di denuncia da parte di queste Feste e pronto ad aiutare per quel che potrà fare. Sarà una battaglia che ho intenzione di intraprendere perché trovo questa legge Martini e la normativa per molti versi assurda e più che dannosa nel nome di qualche animalista frustrato nella vita e  in quella politica!!!

Grazie Brontolo (Pier Camillo Pinelli)

PALIO DI BUTI

Condividiamo con voi le parole del Presidente del Seggio, Lorenzo Caturegli:
“Mi sembra più che doveroso fare un po’ di chiarezza sulla questione Palio.
Il 3 di Agosto 2016 è stata presentata un’ordinanza a firma del Ministro della Salute Lorenzin con serie generale n.209 entrata in vigore 7 Settembre 2016; la quale rinnova l’ordinanza ministeriale del 2011 la “famosa” ordinanza Martini introducendo delle novità sull’utilizzo dei PSI (Puro Sangue Inglese).
Vi cito di seguito gli articoli oggetto della discussione:
«Art. 2. (Disposizioni relative a equidi e fantini)
-1.Nelle manifestazioni di cui all’art. 1, comma 1, è vietato l’utilizzo di equidi di età inferiore ai quattro anni.
-2.Nelle manifestazioni che prevedono corse di velocità è altresì vietato l’utilizzo di cavalli di razza purosangue inglese.
-3.In deroga al comma 2, l’impiego di cavalli di razza purosangue inglese è consentito esclusivamente nei percorsi aventi caratteristiche tecniche analoghe a quelle degli impianti ufficialmente autorizzati dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali per le corse di galoppo. »
L’ordinanza per intero la trovate cliccando su questo link: http://www.gazzettaufficiale.it/…/caricaDettagl…/originario…
Il Palio di Buti è considerata una vera e propria corsa di velocità quindi rientriamo in pieno nell’ordinanza.
Detto questo subito dopo la promulgazione dell’ordinanza abbiamo convocato i Capi-contrada e rappresentanti al seggio per comunicare l’entrata in vigore di detta ordinanza e scegliere tutti assieme la strada da percorrere.
Abbiamo deciso di convocare con estrema urgenza la commissione di pubblico spettacolo per lo svolgimento della manifestazione Palio.
Per chi non lo sapesse da anni ormai il Comune di Buti fa parte dell’Unione Valdera e le licenze di pubblico spettacolo vengono rilasciate dal Suap Valdera (anche per quanto riguarda le sagre/feste di contrada).
La commissione di vigilanza è composta da vari membri: Il Sindaco, il Responsabile del Servizio Tecnico del Comune di Buti, il Comandante dei Vigili di Buti, il delegato del Comando dei VVF , il Medico delegato della USL, il Medico Veterinario delegato della USL, il Membro esperto di elettrotecnica e dal Tecnico delegato dal MIPAAF ( Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali) oltre al segretario dell’unione Valdera; siamo riuscita a farla in data di ieri 17 Ottobre 2016 – Considerando che in media ci vuole una ventina di giorni per convocarla capirete bene che è stata convocata immediatamente dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza.
Ieri abbiamo avuto un primo incontro alle 10.30 con il funzionario delegato dal MIPAAF che sarebbe la figura tecnica incaricata dal Ministero ad autorizzare la pista per lo svolgimento del palio aperta a tutti, con presenti i capi-contrada e alcuni contradaioli; Durante l’incontro abbiamo cercato di fargli capire l’importanza del palio fatto con i PSI per noi ma purtroppo l’incontro non è andato come prevedevamo e ci ha fatto capire che il percorso così com’è non è adatto all’utilizzo dei PSI.
Alle 12.00 abbiamo iniziato la commissione di vigilanza alla quale ho potuto assistere come tecnico incaricato dell’Associazione Palio delle Contrade di Buti spiegando il progetto redatto per gli allestimenti da farsi per il palio.
La commissione alla fine rilascerà questo parere:
“La commissione esamina il progetto ed esprime parere favorevole sullo stesso.
Il membro del ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, considerata l’ordinanza 209 del 7-09-16, precisa che il tracciato non è idoneo per l’utilizzo dei cavalli purosangue inglese.
La commissione si riserva comunque di valutare l’idoneità del percorso anche ai purosangue inglesi, qualora l’associazione presenti delle modifiche progettuali tali da renderlo analogo a quello degli impianti ufficialmente autorizzati dal MIPAAF per le corse di galoppo.”
Tutto ciò per spiegare la situazione che stiamo passando.
I prossimi appuntamenti saranno Domani sera riunione con i Capi-contrada per parlare dell’esito della commissione di vigilanza e per fissare un’assemblea aperta a tutta la popolazione butese per decidere il futuro del nostro palio.
So di essere stato prolisso ma purtroppo per spiegare come funzionano le cose non sono riuscito a fare di meglio.
Un dovuto ringraziamento va al Comune di Buti per la piena disponibilità e collaborazione dataci fino ad ora, alle sette contrade che ci stanno supportando a Francesco Baroni consigliere comunale con delega al palio e a tutto il seggio che compattamente combatte a difesa del palio.
Restiamo uniti in difesa delle nostre tradizioni… senza pero’ dimenticarsi di dare un futuro al nostro PALIO.
un ultimo ringraziamento va a Mauro Pratali per la propaganda che sta facendo in difesa del nostro operato.
Il palio è vita, la nostra vita. E lo difenderemo fino in fondo.”

 

Autore

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

2 Commenti

Lascia un Commento