<br>Vai a tutti i filmati clikkando sotto<br> Youtube_icon_logo   <br> PALIO ASTI IN COLLABORAZIONE CON SARA
FANTINI INTERVISTE

ALBERTO RICCERI INTERVISTA 02 OTTOBRE 2018

ricceri e sunto
blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

blank_ad2

NELLA FOTO IN EVIDENZA RICCERI SU SUNTO

03 OTTOBRE 2018

Ieri sono stato dal Milani a fare due chiacchiere con Alberto Ricceri, in forma, mi è parso di vedere e come penso abbiate visto anche voi nel lavoro che ha fatto Venerdì scorso a Mociano. Ieri mattina mentre montava Sunto è stato capace, montando a pelo, di tirarsi su e fare la verticale a cavallo, Sunto che è un cavallo vivace ma stette li come un ciocco, certo che l’intesa con i cavalli Salasso la prende subito e sicuramente ad oggi ha davvero anche un mestiere di primo livello. Avevo fatto l’intervista ad Alberto a cavallo con la telcamerina ma purtroppo poi si sentiva solo la mia voce. Già grazie a Milani che mi ha fatto rimontare a cavallo do quattro anni, ohh e mi riesce sempre anche se son un po’ imbolzito  😀  😀

quinta

Alberto sei tornato ormai da qualche tempo pronto per il Palio Straordinario, perché qui da Milani?
Sai Camillo qui hanno tanti cavalli ed ho la possibilità di seguitare ad allenarmi bene, poi il pomeriggio vado alla scuderia di Remo dove ho Urmia e Ginaccio quest’ultimo Remo me lo ha messo a disposizione per allenarmi.
Per la Tratta Milani ti farà montare qualche cavallo?
Spero di si, ma sai qui ci sono però loro (Giannetti e Cersosimo) e vengono sicuramente prima di me, vediamo se poi Massimo troverà un cavallino da farmi montare, tanto sai qui e vanno tutti bene sicché chi è, è.
Che ti aspetti dal prossimo Palio?
Che mi diano la possibilità di montare un cavallo con cui abbia la possibilità anche di vincere.
A Luglio nell’Istrice e ad Agosto a Piedi che è successo?
Non lo so, ma non montare ad Agosto mi è dispiaciuto molto.
Madam (così la chiama Ricceri l’allenatrice in Francia dove lavora) che dice delle tue “fughe” paliesche? Quest’anno sono tre.
Sai Brontolo lo sa che quando c’è il Palio io la testa l’ho qui e che li lavorerei poi male allora mi lascia andare, basta che torni mi dice. E’ solo un po’ dispiaciuta perché c’è un cavallo che vorrebbe montassi io.
Perché che cavallo è?
E’, un esce a volte nemmeno dal cancello di scuderia.
Come un esce da scuderia?
E’ un cavallo grosso va montato piano, scaldato bene e trattato in un certo modo, gli altri uomini lo affrettano, lui ha un pochini di dolori e allora si rifiuta di brutto di uscire dalla scuderia, con me va, boo che ne sò, i cavalli e so’ così, te lo sai meglio di me, lui con me se la dice e io cerco di assecondarlo.
Allora pronto allo sparo?
Prontissimo!!! Son libero e voglioso di fare più che bene e vorrei rivincere, mi ci vuole solo la contrada, chi è, è!!!

In Bocca al Lupo Alberto ciao.

Riccesri su Sunto

ricceri e sunto 2018

cita 1

Autore

Pier Camillo Pinelli

EX FANTINO DEL PALIO DI SIENA E LA PENSO COSI': "PER FARSI DEI NEMICI NON E' NECESSARIO DICHIAR GUERRA BASTA DIRE QUEL CHE SI PENSA"
Martin Luther King. per mail: camillopinelli@gmail.com

Lascia un Commento